menu
English Italian
Mercoledì 16 Ottobre 2019
Comuni italiani

Presenze nelle strutture ricettive - Movimento turistico

  1. Italia


Italia-Italy.org

Presenze negli esercizi ricettivi (Anno 2017)

Si stima che i viaggi per vacanze rappresentino l'88% e soltanto il restante 12% è per i viaggi di lavoro.
Oltre il 40% delle presenze si concentra in 50 comuni italiani; con quasi 27 milioni di presenze, Roma è la principale destinazione turistica, seguono Milano, Venezia, Firenze e Rimini.

Si stima che i residenti prenotino direttamente l'alloggio negli esercizi ricettivi italiani, i viaggi senza prenotazione rappresentano circa il 14% delle partenze.
Nel 65% dei viaggi l'alloggio viene prenotato tramite internet.

Oltre il 90% delle vacanze trascorse negli esercizi ricettivi in Italia avviene per ragioni di riposo, piacere o svago.
Nel caso dei viaggi di lavoro, le strutture ricettive sono utilizzate principalmente per partecipare a congressi, convegni o altri eventi, missioni di lavoro, accogliere riunioni d'affari, attività di rappresentanza, vendita, installazione o simili.
Circa 11% dei viaggi di lavoro è legato ad altre motivazioni: dalla mobilità per ragioni professionali (autotrasportatori, autisti, ecc.) agli spostamenti per la ricerca di lavoro (concorsi, colloqui, esami per abilitazioni professionali, ecc.).

Il 71% dei viaggi con pernottamento negli esercizi ricettivi italiani avviene prenotando l'alloggio direttamente; l'incidenza è maggiore nel caso dei viaggi di vacanza.
La stima dei viaggi con prenotazione diretta è in aumento per le vacanze, ma si riduce per i viaggi di lavoro.
Di contro, le partenze effettuate senza prenotare si riducono a causa del forte calo per i viaggi di lavoro.
Si prenotano tramite agenzia circa il 13% dei viaggi.
I viaggi con alloggio prenotato su Internet sono in costante crescita, in particolare quelli effettuati per motivi di lavoro.
Internet è utilizzato per prenotare l'alloggio (direttamente o tramite agenzie online) in circa i due terzi dei viaggi.

Il tipo di alloggio influisce molto sulla spesa complessiva delle vacanze.
Si stima che la spesa media per una vacanza trascorsa pernottando negli esercizi alberghieri sia superiore del 30% a quella riferita agli esercizi extra-alberghieri.
La differenza è ancora più marcata sulla spesa media giornaliera che, per le vacanze in albergo, è superiore del 60%, anche per effetto di permanenze medie più brevi rispetto a quelle registrate negli esercizi extra-alberghieri.

Nelle Isole la maggiore crescita di presenze

Considerando la dinamica dei flussi per regione di destinazione, gli aumenti relativi più consistenti in termini di presenze si registrano in Sicilia, Basilicata, Piemonte ed Emilia-Romagna, in generale la crescita è stata più forte nel "Mezzogiorno".
Viceversa, le regioni che hanno subito la flessione più rilevante sono Umbria, Marche e Molise.

Sia le presenze dei clienti residenti che quelle dei non residenti aumentano nella maggior parte delle regioni, ma la capacità di attrazione turistica dei territori è diversa in relazione alla provenienza dei turisti.
I maggiori incrementi di presenze della clientela residente si rilevano in Sicilia e in Basilicata, mentre per la componente estera si registrano in Sardegna, Puglia e Calabria.
Umbria Marche e Molise mostrano invece le flessioni più rilevanti per entrambe le tipologie di clientela.
Le regioni con il maggior numero di presenze si confermano il Veneto, Trentino-Alto Adige, Toscana, Emilia-Romagna e Lombardia.
In queste cinque regioni si concentra oltre il 58% delle presenze turistiche in Italia.
Alcuni territori italiani sono meta di una clientela prevalentemente straniera, tra questi la Provincia autonoma di Bolzano, il Veneto, il Lazio e la Lombardia.
Alcune regioni del Centro e del Sud, invece, hanno un bacino di attrazione quasi esclusivamente nazionale: è il caso di Molise, Basilicata, Abruzzo, Marche, Puglia e Calabria.

Nei comuni costieri oltre la metà delle presenze

I comuni con meno di 5.000 abitanti (che rappresentano circa il 70% dei comuni italiani) offrono nel loro complesso oltre il 27% dei posti letto disponibili e assorbono circa il 22% delle presenze totali.
Nei 144 comuni di grandi dimensioni demografiche (oltre 50.000 abitanti, che costituiscono meno del 2% del totale) si concentra, invece, un quinto dell'offerta ricettiva in termini di posti letto e quasi il 30% delle presenze registrate negli esercizi ricettivi.

La vicinanza al mare è una caratteristica molto importante per lo sviluppo del turismo e il suo contributo all'economia locale e delle zone litoranee.
Benché i comuni costieri siano meno del 15% del totale e ospitino circa il 34% della popolazione italiana, essi offrono oltre il 56% dei posti letto e contribuiscono per il 53% al totale delle presenze turistiche.
In tali territori è particolarmente evidente anche la stagionalità dei flussi: nei comuni costieri le presenze si concentrano nel periodo estivo (giugno-settembre).

Roma mantiene il primato di turisti stranieri

Negli esercizi ricettivi dei primi 50 comuni italiani si concentra quasi il 41% delle presenze totali.
Queste destinazioni, nel loro complesso, assorbono un terzo delle presenze della componente residente della clientela e quasi la metà di quella dei non residenti e sono principalmente localizzate nell'Italia settentrionale.
Roma si conferma la principale destinazione con quasi 27 milioni di presenze, seguono Milano e Venezia.
Se si guarda alla sola clientela estera, la quota di turisti stranieri ospitati nella Capitale raggiunge circa il 9% del totale.
Venezia si posiziona al secondo posto della graduatoria se si considera le sole presenze straniere.
Accanto alle grandi mete turistiche vi sono anche comuni che, seppur di dimensioni demografiche contenute, registrano in proporzione un numero di presenze rilevanti in quanto gravitano attorno a poli di forte attrattività, come ad esempio Cavallino-Treporti, Jesolo, Caorle e Rosolina, tutti localizzati in prossimità di Venezia.
Il primo comune del Sud Italia presente in graduatoria è Napoli, al sedicesimo posto con più di 3 milioni di presenze.

Italia-Italy.org

Classifica Comuni Italiani per presenze in strutture alberghiere ed extra-alberghiere

Roma

1 - 26.944.569

Milano

2 - 11.852.973

Venezia

3 - 11.685.819

Firenze

4 - 10.056.157

Rimini

5 - 7.376.990

Cavallino-Treporti - VE

6 - 6.310.266

San Michele al Tagliamento - VE

7 - 5.719.540

Jesolo - VE

8 - 5.664.409

Caorle - VE

9 - 4.469.901

Torino

10 - 3.717.634

Lignano Sabbiadoro - UD

11 - 3.584.952

Lazise - VR

12 - 3.576.398

Riccione - RN

13 - 3.559.615

Cervia - RA

14 - 3.553.112

Cesenatico - FC

15 - 3.327.357

Napoli

16 - 3.243.737

Bologna

17 - 2.986.733

Ravenna

18 - 2.779.203

Sorrento - NA

19 - 2.467.279

Comacchio - FE

20 - 2.433.211

Peschiera del Garda - VR

21 - 2.401.356

Verona

22 - 2.317.359

Bellaria-Igea Marina - RN

23 - 2.198.974

Bardolino - VR

24 - 2.054.980

Abano Terme - PD

25 - 1.993.177

Vieste - FG

26 - 1.987.403

Genova

27 - 1.861.432

Cattolica - RN

28 - 1.846.672

Montecatini Terme - PT

29 - 1.645.341

Pisa

30 - 1.616.787

Padova

31 - 1.601.192

Riva del Garda - TN

32 - 1.586.697

Castelrotto - BZ

33 - 1.514.567

Chioggia - VE

34 - 1.426.833

Castiglione della Pescaia - GR

35 - 1.361.859

Sirmione - BS

36 - 1.359.824

Grado - GO

37 - 1.355.334

Palermo

38 - 1.349.385

Forio - NA

39 - 1.317.534

Selva di Val Gardena - BZ

40 - 1.254.351

Livigno - SO

41 - 1.192.395

Limone sul Garda - BS

42 - 1.179.085

San Vincenzo - LI

43 - 1.169.389

Ischia - NA

44 - 1.165.838

Cortina d'Ampezzo - BL

45 - 1.149.349

Arzachena - SS

46 - 1.149.277

Malcesine - VR

47 - 1.138.394

Merano - BZ

48 - 1.120.461

Orbetello - GR

49 - 1.106.798

Rosolina - RO

50 - 1.091.229


Italia-Italy.org

Turisti tedeschi i più numerosi

La Germania è il principale paese di provenienza dei turisti ospiti degli esercizi ricettivi italiani con oltre il 14% delle presenze totali; seguono, con quote intorno al 3%, Francia, Regno Unito e Stati Uniti.
Gli incrementi maggiori di presenze riguardano i turisti provenienti da alcuni Paesi come Russia e Brasile o da Paesi storicamente importanti per l'Italia in termini di quote di mercato come gli Stati Uniti.

Glossario:


Fonte:
Report ISTAT - Movimento Turistico in Italia (Anno 2017)