menu
English Italian
Mercoledì 22 Gennaio 2020
Comuni italiani

CAMAIORE

Versilia - Toscana

  1. Italia
  2. Toscana
  3. Provincia di Lucca
  4. Versilia
  5. Camaiore (LU)
Italia-Italy.org
Italia-Italy.org Italia-Italy.org

Comune di Camaiore (LU)

Uffici comunali / Municipio:

› Sindaco di Camaiore e amministrazione comunale
› Ufficio anagrafe - Ufficio Tecnico - Catasto IMU TASI
› Giunta comunale - Dati elezioni amministrative

Indirizzo municipio
Piazza San Bernardino da Siena, 1

Numeri utili
+39 0584 9861
+39 0584 986225

Email PEC: comune.camaiore@cert.legalmail.it
Sito istituzionale - http://www.comune.camaiore.lu.it

Italia-Italy.org

Dati e informazioni utili


Numero Abitanti : 32.368 (01-01-2017 - Istat )
Altitudine s.l.m. : 34 mt.
Superfice Kmq. : 84,60
Denominazione abitanti : camaioresi
Partita IVA : 00190560466
CAP Codice Postale : 55041
Codice Istat : 046005
Codice Catastale : B455
• Classificazione sismica aggiornata a marzo 2015. (Fonte: Protezione Civile)
• “Zone climatiche” e “gradi giorno” da: Tabella A allegata al D.P.R. 412/93 aggiornata al 31 ottobre 2009. (Fonte: Autorità per l'energia elettrica il gas e il sistema idrico)

Italia-Italy.org
Zona Sismica
3
Zona climatica
D
Gradi giorno
1485
Italia-Italy.org
Italia-Italy.org

CAMAIORE

Guida turistica Versilia



Camaiore (Versilia) è un Comune litoraneo parzialmente montano di 32.368 abitanti, situato a 34 metri s.l.m. nella Provincia di Lucca, il suo territorio si estende su una superfice di 84,60 kmq.

Camaiore è un comune della provincia di Lucca.
È situato a sud-ovest delle Alpi Apuane e ad est della pianura e del litorale della Versilia.
Nel suo territorio si trovano molteplici ambienti caratteristici.
Si va infatti dalla spiaggia di Lido di Camaiore alle vette delle Alpi Apuane come il Monte Prana, il Monte Matanna, il Monte Gabberi, passando attraverso colline più o meno elevate.
Importante è anche la piana del capezzanese nota per la coltivazione dei fiori o il vivaismo in genere, oltre al lungomare lidese e alle frazioni collinari con piccole coltivazioni di Vite e olivo.
Dal punto di vista idrografico, Camaiore è ricchissimo di acqua presente soprattutto in grandi falde sotterranee dalle quali viene continuamente estratta sia per uso privato, florovivaistico che da alcuni comuni contigui per il rifornimento degli acquedotti locali.
I timori si concretizzano ancora di più se si ripensa al fenomeno delle voragini che, a metà degli anni novanta, provocò ingenti danni in seguito al crollo di alcune case.
Lungo tutto il territorio corrono modesti corsi d'acqua, alimentati dallo scolo delle acque montane; tra i più grandi il fiume Lombricese che corre ai piedi del Monte Gabberi, tocca il vicino paese Lombrici e si unisce con un altro corso, il Lucese, che scendendo invece dall'omonimo passo giunge a valle attraversando Nocchi, Marignana e la parte inferiore di Pieve di Camaiore fino ad arrivare a Camaiore.
Da qui in poi si unirà con il Lombricese per formare il fiume Camaiore che alla sua foce viene anche chiamato Fosso dell'Abate.
Lungo tutto il territorio sono presenti anche piccoli bacini o laghi di dimensione modesta alimentati dalle varie sorgenti.
Con l'entrata in vigore della legge regionale 66/2011 gran parte del territorio di Capezzano Pianore e Lido di Camaiore ricade in zona P.I.M.E (pericolosità idraulica molto elevata).
Tutta la costa di Lido di Camaiore è bagnata dal Mar Ligure, che dalla costa della Liguria si estende fino al promontorio di Piombino, e non dal Mar Tirreno come erroneamente creduto, la cui denominazione ha sostituito nel linguaggio comune quella storica di Mare Toscano.


Nella preistoria il territorio di Camaiore fu attraversato da uomini neanderthaliani, come attestano i ritrovamenti di Grotta all'Onda (Casoli) e della Buca del Tasso (Metato).
Soprattutto in quest'ultima fu rinvenuto un femore appartenente ad un bambino neanderthaliano risalente a circa 40.000 anni fa.
Numerose le testimonianze relative all'età del rame, per la maggior parte costituite da sepolture in cavità naturali quali le Grotte del Tambugione, del Tanaccio, delle Pianacce, di Penna Buia e della Buca del Corno (scoperta dal locale Gruppo Archeologico Camaiore nel 1978 e scavata dal Museo Archeologico di Camaiore nel 1986 e 1987), la quale ha dato alla luce interessanti reperti tra cui due pregevoli pugnali in rame.
Nel 1983, furono rinvenute dal Gruppo Archeologico Camaiore, frammenti di vasi dell'età del Bronzo lungo la sponda destra del torrente Lombricese in località Candalla, e dai successivi scavi è emerso che qui si trovava un villaggio di pastori transumanti.
Nell'età preromana si insediarono nel territorio di Camaiore prima gli etruschi e poi i liguri, come attestano i ritrovamenti archeologici etruschi di Villa Mansi, l'Acquarella, Marignana che coprono un periodo che va dal VII al IV secolo a.C. I Liguri si posizionarono soprattutto sulle alture camaioresi e tracce dei loro insediamenti sono state ritrovate a Campallorzo a metri 1000 di altitudine e al Passo del Lucese.
Una necropoli dei Liguri Apuani venne invece alla luce a ridosso del Monte Gabberi in località Vado (La Serra).
I Liguri Apuani furono poi sgominati dall'esercito romano nel 180 a.C., e dopo la loro nota deportazione nel Sannio, vi fu una decisa colonizzazione di Camaiore da parte dei romani, come dimostra anche la toponomastica di moltissime località per la presenza della forma predializzata in -anum (Albianum = di Albius).
Di questo periodo si ha un'importantissima testimonianza rappresentata dalla fattoria dell'Acquarella (segnalata dal Gruppo Archeologico Camaiore) e scavata dalla Soprintendenza Archeologica della Toscana con la fattiva collaborazione del Museo Archeologico di Camaiore.
Anche il nome di Camaiore trae origine dal latino Campus maior = Campo maggiore, poi trasformatosi in Campomaiore e quindi nell'attuale Camaiore.
Nel Medioevo la città crebbe notevolmente, grazie all'antica Via Francigena, che da Lucca dirigeva a Nord Ovest, verso la Lunigiana e il Passo della Cisa, e transitava per il Campo Maggiore, dove già dall'anno 761 esisteva il Monastero di San Pietro, oggi detta la Badia di San Pietro di Camaiore.
Nell'itinerario di Sigerico, la città rappresentava la XXVII tappa, ed era definita dall'Arcivescovo di Canterbury Campmaior.
La prima citazione del villaggio di Campmaior risale all'anno 984 allorché era compreso nel piviere della vicina Pieve di Santo Stefano.
Dall'XI al XIII secolo furono eretti sulle alture più strategiche del territorio di Camaiore, da ricchi proprietari fondiari di origine longobarda, i castelli o villaggi fortificati di Gombitelli (1029), Pedona e Montemagno (1099), Fibbialla (1123), Montecastrese (sec. XII), Peralla (sec. XIII), Greppolungo (anno 1219), Monteggiori (1224), Montebello (1129), Albiano e Orbicciano (1183), Rotaio (1223), Monte Penna (sec. XIII).
Su queste fortificazioni esercitarono i loro poteri le signorie feudali dei nobili di Montemagno e Pedona, i vicecomites di Corvaia e Vallecchia, i nobili di Bozzano e la Jura dei Canonici di San Martino di Lucca.
Intorno al 1225, o 1226, il Comune di Lucca, con lo scopo preciso di conquistarsi un accesso sicuro al Porto di Motrone, sferrò un deciso attacco ai castelli camaioresi, in gran parte alleati dei pisani, che ostacolavano questo obiettivo conquistandoli e occupandoli con la forza.
Lucca provvide poi ad organizzare il territorio di Camaiore in una vasta Vicaria e ad ampliare con un progetto a schema preordinato (terranuova), e contemporaneamente a Pietrasanta (costruita ex novo), il primitivo borgo di Camaiore che divenne il centro di questa estesa giurisdizione.
Nel 1374, il centro camaiorese, sempre per volontà della città madre Lucca, fu fortificato con una possente cinta muraria merlata alta circa 9 metri e dotata di 13 torrette sporgenti.
Si poteva accedere al nuovo castello da quattro diversi ingressi: Porta S. Pietro o Lombricese, Porta Genovese, Porta Lucchese e Porta Pedonese.
Sul lato orientale, verso Lucca, fu costruita un'alta torre racchiusa da un procinto murario.
Le mura castellane rimasero in piedi per circa cinque secoli, poiché ad iniziare dalla seconda metà dell'Ottocento ne fu decretato dal consiglio comunale l'abbattimento.
Oggi resta soltanto un tratto del muro di cinta sul versante settentrionale di circa 200 metri di lunghezza, notevolmente sbassato, e si scorgono ancora i resti del procinto murario della rocca.


Testo in italiano è tratto da:
Wikipedia, l'enciclopedia libera



Italia-Italy.org
Mappa Camaiore

Localizzazione / Mappa / GPS

Coordinate geografiche di Camaiore
43°55'59.99" N - 10°18'0" E

Italia-Italy.org
Aggiorna descrizione CamaioreAggiorna descrizione Camaiore

Vuoi contribuire al completamento di questa pagina?
Inviaci una tua descrizione della città di Camaiore, dei suoi monumenti, delle sue chiese, i tuoi commenti di viaggio o le tue fotografie.

Italia-Italy.org

strutture ricettive, dove dormire a Camaiore

dove mangiare

relax e benessere


Italia-Italy.org
info Toscana
Booking.comItalia-Italy.org

Dove dormire …

Seleziona la struttura di tuo interesse a Camaiore (Toscana) o nei suoi dintorni, visualizza le offerte e le informazioni più complete per effettuare la tua prenotazione on line.

Italia-Italy.org

frazioni e località del Comune di Camaiore

Casoli
Lido di Camaiore


altre località

Capezzano Pianore, Casoli, Fibbialla, Fibbiano Montanino, Gombitelli, Greppolungo, La Culla, Lido di Camaiore, Lombrici, Marignana, Metato, Migliano, Monteggiori, Montemagno, Nocchi, Orbicciano, Pedona, Pieve di Camaiore, Pontemazzori, Santa Lucia, Santa Maria Albiano, Torcigliano, Valpromaro

Italia-Italy.org

Camaiore fa parte di:

Versilia
Comunità Montana Alta Versilia

Italia-Italy.org

Come arrivare e muoversi

Porti / Aeroporti / Stazioni / Autostrade

Aeroporto Internazionale di Pisa - San Giusto

27,3 Km.

Aeroporto di Firenze - Peretola

73,7 Km.

Aeroporto di Parma

98,8 Km.



Autostrada A12 Viareggio - Camaiore

5,5 Km.

Autostrada A11 Massarosa

6,7 Km.

Autostrada A12 Versilia

8,4 Km.



Porto di Portovenere

39,3 Km.

Porto di Livorno

42,4 Km.

Porto di La Spezia

42,4 Km.



Stazione di Pietrasanta

6,2 Km.

Stazione di Viareggio

7,6 Km.

Stazione di Forte dei Marmi - Seravezza - Querceta

9,5 Km.



(Le distanze sono da intendersi "in linea d'aria".)Italia-Italy.org

Giro turistico nei dintorni

Cosa fare / Cosa vedere vicino Camaiore
Info comuni limitrofi

Italia-Italy.org

Comuni vicino Camaiore

In grassetto sono riportati i comuni confinanti.
Le distanze sono da intendersi "in linea d'aria".
Pietrasanta

5,7 km

Stazzema

5,7 km

Massarosa

7,9 km

Viareggio

8,4 km

Seravezza

8,7 km

Pescaglia

10,0 km

Forte dei Marmi

10,8 km

Fabbriche di Vergemoli

11,9 km

Montignoso

13,8 km

Ponte San Pietro

14,1 km

Massa

17,1 km

Vecchiano

18,0 km

Gallicano

18,3 km

Molazzana

18,3 km

Lucca

19,1 km

Castelnuovo di Garfagnana

20,2 km

Vagli Sotto

20,4 km

Borgo a Mozzano

20,8 km

Barga

20,9 km

Careggine

20,9 km

San Giuliano Terme

21,4 km

Carrara

22,7 km

Coreglia Antelminelli

22,8 km

Fosciandora

23,7 km

Capannori

24,1 km

Pieve Fosciana

24,1 km

Camporgiano

24,2 km

Bagni di Lucca

24,5 km

Castiglione di Garfagnana

25,4 km

Pisa

25,6 km

Italia-Italy.org
Menu Camaiore

COMUNE DI CAMAIORE
Consulta il menu contestuale del Comune, troverai altre informazioni e argomenti