menu
English Italian
Domenica 05 Aprile 2020
info Puglia, Comuni italiani

Taranto

Salento - Puglia

  1. Italia
  2. Puglia
  3. Provincia di Taranto
  4. Salento
  5. Taranto
Italia-Italy.org
Italia-Italy.org Italia-Italy.org

TARANTO / Tàrde

Guida turistica Salento



Taranto (Salento) è un Comune litoraneo di 199.561 abitanti, situato a 15 metri s.l.m. nella nell'omonima provincia, il suo territorio si estende su una superfice di 249,00 kmq.

Taranto è un comune capoluogo dell'omonima provincia, in Puglia.

Antica colonia magnogreca, è il secondo comune della regione per popolazione e il sedicesimo nazionale ed è conosciuta come la “Città dei due mari” per la sua posizione geografica a cavallo di Mar Grande e Mar Piccolo.

Taranto è anche “città spartana” essendo stata fondata dagli Spartani e risultando l'unica colonia lacedemone al di fuori del territorio della Grecia.

Il clima è particolarmente dolce e le correnti fredde provenienti da nord mitigano l'aria calda proveniente dal Mediterraneo mentre le colline circostanti riescono spesso a bloccare le perturbazioni rigide garantendo un clima mite tutto l'anno.

Taranto oltre ad essere la casa della Marina Militare Italiana vede la compresenza del più grande stabilimento siderurgico d'Europa (ILVA), e di una vocazione turistica alimentata da chilometri di spiagge ed insenature che si estendono lungo la costa da nord a sud e dalle specialità eno-gastronomiche.

Taranto rappresenta il naturale affaccio sull'omonimo golfo dell'arco ionico tarantino.
Presentando una morfologia del territorio prevalentemente pianeggiante, la città si sviluppa lungo tre penisole naturali ed un'isola artificiale, quest'ultima nucleo storico dell'abitato, formatasi durante la costruzione del fossato del Castello Aragonese.
La “città dei due mari” deve questo attributo al Mar Grande ed al Mar Piccolo, attorno ai quali sorge buona parte degli insediamenti.

Il Mar Grande bagna la costa esterna, racchiusa nella baia delimitata a nord-ovest da Punta Rondinella e a sud da Capo San Vito.
L'arco ideale creato dalla baia naturale si chiude con le Isole Cheradi.
Questo mare si congiunge col Mar Piccolo in soli due punti, rappresentati dal canale naturale di Porta Napoli e dal canale artificiale navigabile che separa lo storico insediamento urbano dalla parte più estesa della città.

Il Mar Piccolo, considerabile dunque un mare interno, è costituito da due seni idealmente divisi dal Ponte Punta Penna Pizzone, che congiunge la Punta Penna con la Punta Pizzone: il primo seno ha la forma di un triangolo grossolano, i cui vertici meridionali sono rappresentati dall'apertura ad est sul secondo seno, e da quella ad ovest sul Mar Grande; il secondo seno ha invece la forma di un'ellisse, il cui asse maggiore misura quasi 5 km.

Sia i venti che le maree, insieme alle sorgenti sottomarine con diversa salinità, condizionano l'andamento delle correnti di tipo superficiale e di tipo profondo tra i due mari.
Nel Mar Grande e nella parte settentrionale di entrambi i seni del Mar Piccolo sono localizzate alcune sorgenti sottomarine chiamate citri, che apportano acqua dolce non potabile mista ad acqua salmastra, creando una condizione idrobiologica ideale per la coltivazione dei mitili, comunemente chiamati “cozze”.

Taranto presenta sul suo territorio architetture che testimoniano la sua importanza storica e culturale: dagli antichi luoghi di culto, tra i quali i resti del Tempio Dorico, i resti archeologici delle necropoli greco-romane e delle tombe a camera, la Cripta del Redentore, ai palazzi appartenuti alle famiglie nobili ed alle personalità illustri della città, tra i quali Palazzo Pantaleo e Palazzo d'Ayala Valva.
La città offre inoltre una ricca varietà architettonica a testimonianza della forte religiosità e devozione: si va dal romanico al barocco della facciata della cattedrale di San Cataldo, dal gotico della chiesa di San Domenico Maggiore alle forme decisamente più eleganti delle chiese dalle linee rinascimentali e neoclassiche.
Numerose anche le cripte, i monasteri, i santuari e le edicole votive.

Lingue e dialetti
Il dialetto tarantino affonda le sue origini nell'antichità, quando il territorio era dominato dalle popolazioni messapiche.
La colonizzazione dei Greci che vide affiorare Taras, non solo come città più importante della Magna Grecia, ma anche come centro culturale, poetico e teatrale, ha lasciato un notevole influsso linguistico, sia dal punto di vista lessicale che morfo-sintattico, nonché un particolarissimo accento che secondo gli studiosi doveva corrispondere all'antica cadenza dorica.
Questi influssi sono ancora oggi notabili in parole di origine greca.
Nel corso dei secoli, il dialetto subì le influenze linguistiche delle dominazioni bizantine, longobarde, normanne, angioine, nonché della lingua araba, spagnola e napoletana.
Nella zona di Talsano, borgata a sud est di Taranto, è diffuso il dialetto talsanese, il quale si differenzia per cadenza e pronuncia dal dialetto tarantino puro, rimanendo comunque simile al tarantino e non assimilabile ai dialetti salentini.
Nell'isola amministrativa tarantina sita tra i comuni di Pulsano e Lizzano viene parlato il Dialetto salentino di tipo brindisino.

Cucina
I ristoranti tradizionali della città offrono una cucina che combina i frutti di mare con i prodotti della terra, conditi con l'ottimo olio extravergine di oliva tarantino (Olio Terre Tarentine DOP).
Piatti tipici come i cavatelli con le cozze, il risotto ai frutti di mare, il polpo ed il pesce alla griglia, sono accompagnati da ortaggi crudi o cucinati nei modi più vari: i pomodori, i peperoni, le melanzane, i carciofi ed i legumi sono particolarmente saporiti.
Da non dimenticare le orecchiette (a Taranto chiamate chiangarèdde) con le cime di rapa, al sugo di braciole di cavallo o al ragù, nonché le mozzarelle e le provole fresche, o gli involtini di vitello, i fegatini “fegatidde” e gli gnumarelli “gnumaridde” alla brace, accompagnati con i vini del territorio (Aleatico di Puglia DOC, Lizzano DOC, Martina Franca DOC, Primitivo di Manduria DOC).
Arance, mandarini, clementine (Clementina del Golfo di Taranto IGP), uva, fichi e angurie non mancano mai sulle tavole imbandite, così come i dolci di miele ed in pasta di mandorle, o le più tipiche Carteddàte, Sannacchiùdere e Pettole, preparate nell'occasione di particolari festività o ricorrenze.


Il testo in italiano è tratto da:
Wikipedia - enciclopedia libera


Photo by: Roswell-Art

Aggiorna descrizione TarantoAggiorna descrizione Taranto

Vuoi contribuire al completamento di questa pagina?
Inviaci una tua descrizione della città di Taranto, dei suoi monumenti, delle sue chiese, i tuoi commenti di viaggio o le tue fotografie.

Italia-Italy.org

Comune di Taranto

Uffici comunali / Municipio:

› Sindaco di Taranto e amministrazione comunale
› Ufficio anagrafe - Ufficio Tecnico - Catasto IMU TASI
› Giunta comunale - Dati elezioni amministrative

Indirizzo municipio
Piazza Castello, 1

Numeri utili
+39 099 4581111
+39 099 4581636

Email PEC: protocollo.comunetaranto@pec.rupar.puglia.it
Sito istituzionale - http://www.comune.taranto.it

Mappa Taranto

Localizzazione / Mappa / GPS

Coordinate geografiche di Taranto
40°28'25" N - 17°14'1.25" E


Italia-Italy.org

Dati e informazioni utili


Numero Abitanti : 199.561 (01-01-2017 - Istat )
Altitudine s.l.m. : 15 mt.
Superfice Kmq. : 249,00
Denominazione abitanti : tarantini - tarentini
Partita IVA : 00850530734
CAP Codice Postale : 74100
Codice Istat : 073027
Codice Catastale : L049
Comune di Taranto IMU - TASI 2019
Ufficio del Lavoro / Centro Impiego / Ufficio di Collocamento Italia-Italy.org
• Classificazione sismica aggiornata a marzo 2015. (Fonte: Protezione Civile)
• “Zone climatiche” e “gradi giorno” da: Tabella A allegata al D.P.R. 412/93 aggiornata al 31 ottobre 2009. (Fonte: Autorità per l'energia elettrica il gas e il sistema idrico)

Italia-Italy.org
Zona Sismica
3
Zona climatica
C
Gradi giorno
1071
Italia-Italy.org
(Fonte: World Health Organization)

• CHE COS'È UN CORONAVIRUS?
I Coronavirus sono una grande famiglia di virus in grado di causare malattie negli animali e nell'uomo. Nell'uomo, diversi Coronavirus sono noti per causare infezioni respiratorie che vanno dal comune raffreddore a malattie più gravi come la Sindrome Respiratoria del Medio Oriente (MERS) e la Sindrome Respiratoria Acuta Grave (SARS). Il coronavirus scoperto più di recente causa la malattia da Coronavirus COVID-19. Questo nuovo virus e malattia erano sconosciuti prima dell'inizio dell'epidemia a Wuhan, in Cina, nel dicembre 2019.

• QUALI SONO I SINTOMI DI COVID-19?
I sintomi più comuni di COVID-19 sono febbre, stanchezza e tosse secca. Alcuni pazienti possono presentare dolori, congestione nasale, naso che cola, mal di gola o diarrea. Questi sintomi sono generalmente lievi e iniziano gradualmente. Alcune persone si infettano ma non sviluppano alcun sintomo e non si sentono male. La maggior parte delle persone (circa l'80%) guarisce dalla malattia senza bisogno di cure speciali. Circa 1 su 6 persone che si ammalano di COVID-19 si ammala gravemente e sviluppa difficoltà respiratorie. Le persone anziane e quelle con problemi medici come ipertensione, problemi cardiaci o diabete, hanno maggiori probabilità di sviluppare malattie gravi. Le persone con febbre, tosse e difficoltà respiratorie devono consultare un medico.

• COME SI DIFFONDE COVID-19?
La malattia può diffondersi da persona a persona attraverso piccole goccioline emesse dal naso o dalla bocca quando una persona con COVID-19 tossisce o espira. Queste goccioline atterrano su oggetti e superfici intorno alla persona. Si può restare contagiati toccando questi oggetti o superfici, quindi toccando i propri occhi, naso o bocca, o respirandole quando la persona con COVID-19 tossisce o espira. Ecco perché è importante mantenere più di 1 metro di distanza da altre persone. L'OMS sta valutando le modalità di diffusione di COVID-19 e continuerà a condividere i risultati aggiornati.

• COSA POSSO FARE PER PROTEGGERMI E PREVENIRE LA DIFFUSIONE DELLA MALATTIA?
Tieni presente le ultime informazioni sull'epidemia COVID-19, disponibili sul sito Web dell'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) e attraverso la tua autorità sanitaria pubblica nazionale e locale. Le autorità in Cina e in altri paesi sono riuscite a rallentare o fermare i loro focolai. Tuttavia, la situazione è imprevedibile, quindi controlla regolarmente le ultime notizie. Puoi ridurre le possibilità di essere contagiato o diffondere COVID-19 prendendo alcune semplici precauzioni:
- Resta a casa!
Se per necessità devi uscire, mantieni una distanza di almeno 1 metro da altre persone e chiunque tossisca o starnutisca.
- Pulisci regolarmente e accuratamente le mani con gel a base alcolica o lavale con acqua e sapone.
- Evita di toccare occhi, naso e bocca perchè le mani toccano molte superfici e possono raccogliere virus. Una volta contaminate, le mani possono trasferire il virus nel tuo corpo e farti ammalare.
- Assicurati che tu e le persone intorno a te seguiate una buona igiene respiratoria. Questo significa coprire la bocca e il naso con il gomito o il tessuto piegato quando si tossisce o starnutisce. Quindi smaltire immediatamente il tessuto usato.
- Resta a casa se non ti senti bene. In caso di febbre, tosse e difficoltà respiratorie, consultare subito un medico.
- Tieniti aggiornato sugli ultimi hotspot COVID-19 (città o aree locali in cui COVID-19 si sta diffondendo ampiamente). Se possibile, evita di recarti in quei luoghi, soprattutto se sei una persona anziana o hai il diabete, malattie cardiache o polmonari.

Italia-Italy.orgITALIA - Ministero della Salute
ITALIA - Protezione Civile
Organizzazione Mondiale della Sanità (World Health Organization)
Italia-Italy.org

strutture ricettive, dove dormire a Taranto


info Puglia
Booking.com

Dove dormire …

Cerca una sistemazione in strutture ricettive di tuo interesse a Taranto (Puglia) o nei suoi dintorni, visualizza le offerte e le informazioni più complete per effettuare la tua prenotazione on line.

Italia-Italy.org

IAT Taranto

Ufficio informazioni - accoglienza turistica
Corso Umberto, 113
Tel. 099 4532392

Pro Loco di Lama - Taranto

Associazione per la promozione del territorio, delle tradizioni e del turismo locale
via Girasoli, 247
- Lama
Tel. 099 7771532
Fax 099 7771532

Italia-Italy.org

frazioni e località del Comune di Taranto

Lido Azzurro, Talsano, San Vito, Lama

Italia-Italy.org

Taranto fa parte di:

Salento

Italia-Italy.org

Come arrivare e muoversi

Porti / Aeroporti / Stazioni / Autostrade

Stazione di Taranto Centrale


Aeroporto di Taranto - Grottaglie

15,6 Km.

Aeroporto di Brindisi - Casale

63,8 Km.

Aeroporto di Bari - Palese

83,9 Km.



Autostrada A14 Taranto Nord

18,9 Km.

Autostrada A14 Palagianello

24,0 Km.

Autostrada A14 Barriera Taranto Nord

24,9 Km.



Porto di Brindisi

63,0 Km.

Porto di Bari

79,5 Km.



(Le distanze sono da intendersi "in linea d'aria".)Italia-Italy.org

Giro turistico nei dintorni

Cosa fare / Cosa vedere vicino Taranto
Info comuni limitrofi

Italia-Italy.org

Comuni vicino Taranto

In grassetto sono riportati i comuni confinanti.
Le distanze sono da intendersi "in linea d'aria".
Statte

10,3 km

Carosino

12,9 km

San Giorgio Ionico

12,9 km

Monteiasi

13,0 km

Leporano

13,1 km

Montemesola

13,3 km

Roccaforzata

13,4 km

Palata

13,5 km

Pulsano

14,1 km

Crispiano

14,7 km

Monteparano

15,7 km

Massafra

16,5 km

Grottaglie

18,1 km

Fragagnano

20,2 km

Palagiano

20,2 km

Lizzano

20,2 km

San Marzano di San Giuseppe

22,7 km

Trappeto

23,3 km

Villa Castelli

23,8 km

Mottola

24,6 km

Torricella

26,1 km

Martina Franca

26,5 km

Palagianello

27,6 km

Sava

28,0 km

Francavilla Fontana

30,2 km

Ceglie Messapica

30,7 km

Castellaneta

31,0 km

Locorotondo

31,9 km

Maruggio

33,2 km

Cisternino

34,0 km

Italia-Italy.org
Menu Taranto

COMUNE DI TARANTO
Consulta il menu contestuale del Comune, troverai altre informazioni e argomenti